Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Contro le auto elettriche


  • Per cortesia connettiti per rispondere
19 risposte a questa discussione

#1
guba

guba

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 431 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:S. Giorgio di Piano (BO)
C'è una precisa categoria "sociale" che ha avuto modo di esprimere tutto il suo dissenso verso l'eventuale diffusione di macchine a funzionamento elettrico...
I non vedenti! mellow.gif
Hanno detto che sono troppo silenziose, non le sentono arrivare e rischiano di essere arrotati!!!

Oh! E' proprio vero che quello che per qualcuno è un vantaggio, per altri può essere una sfiga... rolleyes.gif
Ciao
Guba
"Sono nervoso come un gatto coda-lunga in una stanza piena di sedie a dondolo..."
Zafira A EcoM giunta al traguardo dei 318.000 ECO-KM! (71.000 dal rifacimento testata)

#2
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4681 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Un bell'impiantino stereo esterno con registrato il rombo di un V12? laugh.gif RRROOOOORRRRRR!!!!!!!!!!

Comunque il problema esiste, e credo che prima o poi il legislatore (italiano o europeo che sia) cercherà di colmare una lacuna legislativa. Speriamo non rendano obbligatorio il BIIIP BIIIP BIIIP dei muletti! eekk.gif
Se leggi, sono a metano...

#3
luca67

luca67

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 72 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Varese
  • Interests:E-Cars, Fonti Energetiche Rinnovabili, Tecnologie Ecocompatibili, Agroenergie ed i loro impieghi
Saluti a tutti

In molte citta` Europee orma ci sono le cicale ai semafori pedonali, altra possibilita` trasformare gli utilissimi ma ime` vietati (Io pagerei un superbollo per utilizzarlo, mi fregano spesso ma punti nisba in Germania fino a 27 Km/h in Autostrada costa solo soldi, fortunatamente) Radarwarner su frequenze e dare delle trasmittenti ai non vedenti, Sordi e MP3/ipod user magari anche a qualche distratto, ai sognatori ed i ciclisti cambiacorsia a tradimento (le ultime categorie sono i + pericolosi).
44.gif 44.gif ops.gif
Saluti Luca

#4
Guest_alessandro75_*

Guest_alessandro75_*
  • Guests
magari un clacson alternativo che emetta un cicalino simile (ma non uguale) a quello di una bicicletta elettrica, unito da idonea compagna d'informazione. smile.gif

OT
Per come la vedo sono dei gran maleducati, in due riescono ad occupare tutt'una corsia.......ma pensano d'essere al Giro d'Italia? mad.gif incazzed.gif

#5
luca67

luca67

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 72 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Varese
  • Interests:E-Cars, Fonti Energetiche Rinnovabili, Tecnologie Ecocompatibili, Agroenergie ed i loro impieghi
Elettrosalutissimi anche ibridissimi

Una soluzione bisognera` pure trovarla ovviamente ecocompatibile alla flintstone http://mag.awn.com/i...sFlintstone.jpg
questa combinazione + gradita ????
44.gif ops.gif wacko.gif

#6
Guest_alessandro75_*

Guest_alessandro75_*
  • Guests
44.gif 44.gif dal tuo avatar non c'era da aspettarsi di meglio tongue.gif

#7
luca67

luca67

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 72 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Varese
  • Interests:E-Cars, Fonti Energetiche Rinnovabili, Tecnologie Ecocompatibili, Agroenergie ed i loro impieghi
Ecocompatibile, 100% reciclabile, esente di veleni e gasTrazione pedica ideale per la citta`

#8
mito1960

mito1960

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 815 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Susegana (TV), loc Ponte Priula
Forse i non vedenti sono più attenti ed hanno affinato al massimo i sensi rimasti oltre ad esser prudenti.
Per loro l'auto elettrica silenziosa è un problema come tutti gli altri mezzi poco rumorosi: bici, monopattini etc...


Il pericolo maggiore è rappresentato dai distratti: sono tanti e hanno comportamenti stupidamente pericolosi!
Honda Civic Hybrid a metano!!! 260mila km agg.2018
(consumi: in media 3 Kg / 100 Km - rekord 2 Kg/100)
AMPERA EVer per primo uso di casa.
ex FIAT Multipla "aftermarket" per i viaggi di famiglia (media almeno 5Kg/100Km) <p>ex Honda Accord metanizzata (a metano 4,8 Kg/100Km)
(ex Croma CHT metano 6,3 Kg/110 Km e 5 Km con un litro di benzina! )

#9
Gustavo

Gustavo

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi
Per quel che rigurada la silenziosità non sono d'accordo a basse velocità restano comunque il rumore del attrito volvente delle ruote. poi sul pavè il rumore è praticamente lo stesso. L'azionamento del motore comunque fa rumore, un fischio inconfondibile anche a 1km/h e poi sinceramente come ha citato qualcuno una bicicleta fa meno rumore, può fare male se un omone di 80 kg ti arriva a 30km/h adosso, eppure nessuno ci ha pensato a mettere sistemi rumorosi di individuazione. DI auto elettriche ce ne sono pure già molte in circolazione e sinceramente devo ancora sentire di casi di investimenti da parte di queste per cause di silenziosità.
Saluti.!!

#10
mito1960

mito1960

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 815 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Susegana (TV), loc Ponte Priula

Riciclo e Riuso, Recuperando questa discussione per dire un paio di cose.

 

CONTRO l'auto elettrica:  (oltre la vituperata silenziosità, aborrita nei tempi moderni, già discussa sopra)

 

1) Si deve essere un pochino tarati per girare con l'elettrico: appena ti riconoscono ti guardano stupefatti, soprattutto quando sei con il cavo in mano davanti alla colonnina che non ti collega e non carica.... poi si avvicinano e chiedono: "ma quest'auto è elettrica??? Mai vista prima..... " e ti fanno le domande più strane, a cui non sai come rispondere il più delle volte.

Sei un diverso, uno che non segue la moda di bruciare e consumare carburanti, e quindi non paghi accise. (per fortuna ho una EV-er e qualche "litrozzo di benza" ogni tanto me lo faccio.)

2) Si deve essere delle 'teste dure'.

Perseverare, insistere, tra tessere e diversi gestori, e non perdersi d'animo.

Aver tanto tempo da perdere.  Non va bene nei tempi moderni, che si ha fretta e s'ha da fare! :ops:

 

Ideale essere stanziali, partire e tornare a caricare su posti noti.

Spesso le colonnine che non conosci sono ben nascoste, in angoli che potrebbero esser inaccessibili o occupate da abusivi.

 

O da chi come me, mi e' capitato, se ne sta al telefono come un pirla davanti alla colonnina, le prime volte per ore, per parlare con il "call center" (in genere gentilissimi e efficienti!) del gestore per sbloccare la carica.  :rotfl:

 

Auguri, elettroitaliani. E naturalmente avere uno smartphone ultima generazione super efficiente, anzi, meglio due! :old:

 

Stay tuned    .... :mc:


Messaggio modificato da mito1960, 21 settembre 2016 - 05:57

Honda Civic Hybrid a metano!!! 260mila km agg.2018
(consumi: in media 3 Kg / 100 Km - rekord 2 Kg/100)
AMPERA EVer per primo uso di casa.
ex FIAT Multipla "aftermarket" per i viaggi di famiglia (media almeno 5Kg/100Km) <p>ex Honda Accord metanizzata (a metano 4,8 Kg/100Km)
(ex Croma CHT metano 6,3 Kg/110 Km e 5 Km con un litro di benzina! )

#11
mito1960

mito1960

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 815 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Susegana (TV), loc Ponte Priula

Intervento precedente, scherzoso, era per sollecitare anche chi fa le gare con l'elettrica a dire due parole: un bel caos, con punti di carica messi spesso dove non si riesce o non si vuole andare: pazzesca l'idea di mettere posti di carica non ultraveloci in distributori autostradali, e nel frattempo che fai? 

O in pieno centro dove c'è il parcheggio selvaggio, e trovi l'abusivo che non deve fare energia, e ti costringe a chiamare i vigili.

 

Devono metterli nei parcheggi dei posti di lavoro!

Dove ci si ferma a riposare, o ci sono attività che puoi programmare nei viaggi.

 

Invece me li ritrovo negli IPERMERCATI o nelle catene di fast food, che io aborro!   Ma sono patemi miei.

Ci dovrebbe essere un punto di carica ogni parcheggio. Con sistemi di pagamento funzionali.

 

Scusate gli sproloqui, ma le mosche bianche che girano in elettrico sono proprio dei pionieri, che non hanno tutte le ruote a posto....  :angel:


Honda Civic Hybrid a metano!!! 260mila km agg.2018
(consumi: in media 3 Kg / 100 Km - rekord 2 Kg/100)
AMPERA EVer per primo uso di casa.
ex FIAT Multipla "aftermarket" per i viaggi di famiglia (media almeno 5Kg/100Km) <p>ex Honda Accord metanizzata (a metano 4,8 Kg/100Km)
(ex Croma CHT metano 6,3 Kg/110 Km e 5 Km con un litro di benzina! )

#12
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 778 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio

Intervento precedente, scherzoso, era per sollecitare anche chi fa le gare con l'elettrica a dire due parole: un bel caos, con punti di carica messi spesso dove non si riesce o non si vuole andare: pazzesca l'idea di mettere posti di carica non ultraveloci in distributori autostradali, e nel frattempo che fai?

 

Bevi un caffè mooolto lungo? :mc: :rotfl: :eekk:



#13
mito1960

mito1960

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 815 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Susegana (TV), loc Ponte Priula

Quello, il caffè lungo te lo fai se trovi le nuove tipo AFFI (VR)

https://chargemap.co...bt-charger-affi


Honda Civic Hybrid a metano!!! 260mila km agg.2018
(consumi: in media 3 Kg / 100 Km - rekord 2 Kg/100)
AMPERA EVer per primo uso di casa.
ex FIAT Multipla "aftermarket" per i viaggi di famiglia (media almeno 5Kg/100Km) <p>ex Honda Accord metanizzata (a metano 4,8 Kg/100Km)
(ex Croma CHT metano 6,3 Kg/110 Km e 5 Km con un litro di benzina! )

#14
mito1960

mito1960

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 815 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Susegana (TV), loc Ponte Priula

CONTRO le auto elettriche: in questo articolo, solo il titolo è contro....

 

http://www.motori.it...m_term=3a52c6a4

 

 

"In particolare, prenderemo in considerazione un recente lavoro presentato dal SINTEF, una organizzazione di ricerca indipendente con base a Trondheim, in Norvegia. L'istituto ha studiato l'emissione di campi elettromagnetici, in laboratorio e su strada, di veicoli con differenti motorizzazioni: sette auto elettriche, una alimentata a idrogeno, due a benzina e una a gasolio. Sono stati utilizzati sensori collocati in corrispondenza della testa, del petto e dei piedi dei manichini.

Per tutte i risultati hanno evidenziato un'esposizione per l'uomo inferiore al limite stabilito dalla Commissione Internazionale per la protezione da radiazioni non-ionizzanti (ICNIRP). In particolare, il campo più elevato generato da una delle auto, era meno del 20% del parametro di legge. Si tratta di un campo generato da un'auto elettrica e collocato sul pavimento della vettura vicino alla batteria."


Honda Civic Hybrid a metano!!! 260mila km agg.2018
(consumi: in media 3 Kg / 100 Km - rekord 2 Kg/100)
AMPERA EVer per primo uso di casa.
ex FIAT Multipla "aftermarket" per i viaggi di famiglia (media almeno 5Kg/100Km) <p>ex Honda Accord metanizzata (a metano 4,8 Kg/100Km)
(ex Croma CHT metano 6,3 Kg/110 Km e 5 Km con un litro di benzina! )

#15
Cucchigna

Cucchigna

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 30 messaggi
  • Gender:Male

Quello, il caffè lungo te lo fai se trovi le nuove tipo AFFI (VR)

https://chargemap.co...bt-charger-affi

Questo punto e' stato rimosso, ovvero , non c' e' più la colonna di ricarica.....non so spiegarmi il motivo!!!!



#16
mito1960

mito1960

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 815 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Susegana (TV), loc Ponte Priula

Questa invece è una perla di ATTIVISSIMO dal suo blog: morale, l'idrogeno è una jattura!!!!

 

 

http://attivissimo.b...ondo-delle.html

 

 

cito: "Auto a idrogeno consumerebbero il triplo di elettricità di rete rispetto a quelle a batteria. Per chi teme che le auto elettriche implichino un eccessivo consumo di corrente elettrica dalla rete e pensa che le auto a idrogeno siano un’alternativa migliore, secondo Green Car Reports per produrre il volume di idrogeno necessario per far fare un chilometro di strada a un’auto a idrogeno ci vuole circa il triplo dell’energia richiesta per caricare una batteria che faccia fare lo stesso chilometro a un’auto elettrica, per cui “i veicoli a idrogeno aumenteranno la domanda di elettricità molto più delle auto elettriche per coprire le medesime distanze. E questo senza neanche prendere in considerazione il costo di installare una rete capillare di distribuzione di idrogeno”. Va detto che questi valori vengono forniti da Green Car Reports senza presentare i dati e i metodi che li hanno generati."

 

perfettamente in sintonia con il bravo divulgatore Paolo Attivissimo.


Messaggio modificato da mito1960, 06 dicembre 2016 - 01:34

Honda Civic Hybrid a metano!!! 260mila km agg.2018
(consumi: in media 3 Kg / 100 Km - rekord 2 Kg/100)
AMPERA EVer per primo uso di casa.
ex FIAT Multipla "aftermarket" per i viaggi di famiglia (media almeno 5Kg/100Km) <p>ex Honda Accord metanizzata (a metano 4,8 Kg/100Km)
(ex Croma CHT metano 6,3 Kg/110 Km e 5 Km con un litro di benzina! )

#17
mito1960

mito1960

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 815 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Susegana (TV), loc Ponte Priula
In tema: mi sembra INTERESSANTE: ve lo giro: "Periodicamente rifanno il giro del web articoli "fotocopia" che sostengono un'ipotesi completamente sbagliata: che l'impatto ambientale delle auto elettriche sarebbe equivalente a quello delle auto a gasolio! Questa falsa informazione è probabilmente promossa dà chi ha interesse a a difendere i propri affari a discapito della salute e del futuro dell'umanità. Come ci ha spiegato MOLTO BENE oggi Luigi Argese (ingegnere e graditissimo membro di un "gruppo possessori EV") l'errore alla base di questa "bufala certificata" è considerare l'intero ciclo di vita delle auto elettriche e non - fraudolentemente - anche l'intero ciclo di vita di quelle endotermiche. Si dimentica cioè di mettere sul piatto della bilancia: 1) il danno irreversibile al pianeta Terra provocato dalle trivellazioni per la ricerca di giacimenti di petrolio; 2) che il petrolio non è una fonte rinnovabile, quindi comunque si esaurirà; 3) l'energia necessaria per estrarre, trasportare, trasformare e distribuire il petrolio; 4) i disastri ecologici derivanti dagli sversamenti di petrolio che spesso siamo costretti a subire (vedasi quanto successo di recente nel mare della Sardegna); 5) che per avere automobili con motori a combustione interna è necessario avere distributori di carburante sparsi in ogni dove, con accumuli di sostanze infiammabili ed esplosive e tutti i rischi che ciò comporta; 6) l'inquinamento derivante dai lubrificanti che vengono sostituiti nei tagliandi di manutenzione delle auto a carburante, che sono a tutti gli effetti rifiuti speciali ed altamente inquinanti (tra l'altro, molto spesso non vengono smaltiti secondo legge creando un inquinamento incontrollabile); 7) che nonostante si parli di ciclo di vita, si sorvola sull'inquinamento derivante dalla produzione stessa dei lubrificanti necessari al funzionamento di un'auto tradizionale (principalmente olio motore e olio cambio), che su un'auto elettrica vengono impiegati in minor misura o addirittura sono assenti (le auto elettriche non hanno né coppa dell'olio né cambio); 8) che genera meno rifiuti inquinanti anche il minor consumo dell'impianto frenante (dipende dallo stile di guida, ma c'è già chi ha percorso con auto elettrica 250.000 km senza cambiare mai le pastiglie), infatti grazie al "freno motore elettromagnetico" le auto elettriche - oltre a recuperare energia in frenata e aumentare così la loro efficienza - usano/usurano molto meno i freni e rilasciano in atmosfera molto meno ferodo (il materiale di cui sono costituite le pastiglie freno) di quanto facciano le endotermiche (soprattutto se hanno pastiglie alle ruote anteriori e freni a tamburo alle posteriori, tutti possiamo osservare come i cerchi anteriori si anneriscano di polvere di ferodo); 9) che ormai ci sono milioni di impianti fotovoltaici distribuiti in modo più o meno uniforme sul territorio, con maggiore intensità al Sud d'Italia. In questo caso, si alimenta l'automobile senza prelevare energia dalla rete elettrica, anzi si immette energia pulita nella rete a favore degli altri possessori di auto elettriche (altro che centrali elettriche... in realtà chi acquista per primo un'auto elettrica è chi possiede un impianto fotovoltaico!); 10) che GIA' OGGI CIRCA IL 40% DELL'ENERGIA DISTRIBUITA IN ITALIA PROVIENE DA FONTI RINNOVABILI e solo in parte viene generata da centrali elettriche a carbone o gas (lo possiamo vedere tutti dalle nostre bollette della fornitura di energia elettrica, in quanto indicano il mix energetico nazionale); 11) che le batterie non finiscono in discarica quando l'auto elettrica viene rottamata, ma possono essere riutilizzate per altri scopi dopo la vita dell'automobile, ad esempio per accumulare energia prodotta dagli impianti fotovoltaici nelle abitazioni, al fine di renderla disponibile anche di notte, quando il sole non c'è; 12) che infine i motori elettrici hanno una vita molto superiore rispetto ai motori a combustione interna (meno manutenzione, meno materiali inquinanti da smaltire ecc.). Valutando in modo più analitico il processo di produzione delle automobili, vengono fuori numeri incredibili: un'automobile elettrica, in tutto il suo ciclo di vita, inquina fino a due ordini di grandezza meno di un'automobile con motore a combustione interna e al riguardo c'è già ampia documentazione e ci sono divulgatori, come il fisico Valerio Rossi Albertini del CNR, che da anni si battono per diffondere questa verità. (ndr: e dei dati estrapolati e manipolati per disinformare!) Ribadiamo che: 1) l'auto elettrica è molto più semplice da produrre di una endotermica e utilizza materiali meno inquinanti; 2) la più semplice manutenzione di un'auto elettrica sviluppa una quantità irrisoria di rifiuti speciali rispetto alle auto tradizionali; 3) le auto elettriche sono mosse da energia ricavata dal 40 al 100% da fonti rinnovabili (100% con utilizzo esclusivo di solare fotovoltaico domestico), mentre nel caso delle auto endotermiche l'energia è ricavata esclusivamente da combustibili fossili; 4) la filiera del petrolio - dalla sua estrazione, al suo trasporto, stoccaggio, raffinazione, distribuzione - si è ampiamente dimostrata foriera di disastri ambientali. Ho condensato in queste righe i commenti di Luigi, che da circa 10 anni fa raccoglie dati sui processi di produzione dei combustibili destinati alla mobilità su gomma, studiando allo stesso tempo i processi di produzione delle automobili, sia tradizionali che elettriche, e la loro efficienza energetica durante l'utilizzo. Tra l'altro mentre il miglioramento delle automobili elettriche procede in modo esplosivo, le automobili a combustione interna sono ormai tecnologicamente ferme. Le Normative Euro 6d non sono ancora in vigore, né per le auto di prima omologazione né per quelle di prima immatricolazione, ma quando succederà (tra 2-3 anni) sarà sotto gli occhi di tutti quanto inquinano le auto endotermiche, diventerà infatti difficilissimo per i costruttori soddisfare la norma Euro 6d, salvo inventarsi altre "furbate" tipo il software VW che aggirava la legge (il noto scandalo "dieselgate"). Giustamente Luigi Argese quando valuta l'impatto ambientale dell'auto a combustione interna, considera, oltre all'inquinamento derivante dalla combustione del carburante, anche l'inquinamento derivante: a) dall'estrazione del greggio (andando a dividere l'inquinamento generato in un periodo di riferimento per i litri di greggio estratto); B) dal trasporto del greggio con inquinanti petroliere (dividendo l'inquinamento generato per un trasporto per il numero di litri che la petroliera può trasportare); c) la trasformazione del greggio nelle raffinerie con il relativo inquinamento che ne consegue (dividendo l'inquinamento generato in un periodo di tempo di riferimento per il numero dei litri prodotti in quel periodo di tempo); d) la distribuzione del carburante con inquinantissimi tir (dividendo l'inquinamento generato dai tir, nonché l'inquinamento di cui ai punti precedenti per ottenere il carburante che il tir brucia per funzionare, per il numero di litri di carburante che il tir riesce a trasportare); e) la distribuzione del carburante con pompe che per funzionare hanno bisogno di ulteriore energia. Mettendo insieme tutto questo, e il ciclo di produzione, manutenzione ecc. non c'è davvero paragone... le auto elettriche stravincono sulle auto endotermiche. (2 a 1 nel rapporto più sfavorevole, 4 a 1 in media) Mi è parso doveroso dare tutta la visibilità possibile ai commenti scritti da Luigi Argese che ho letto stamattina. Lo ringrazio ancora sia per la pazienza di riassumere per tutti noi in poche righe un'ottantina di pagine di studi messi insieme in 10 anni, NB il merito dei contenuti è tutto suo, la colpa degli eventuali refusi e imprecisioni (in fase di riediting) solo mia!" pubblico senza remore... citando l'autore CIAO
Honda Civic Hybrid a metano!!! 260mila km agg.2018
(consumi: in media 3 Kg / 100 Km - rekord 2 Kg/100)
AMPERA EVer per primo uso di casa.
ex FIAT Multipla "aftermarket" per i viaggi di famiglia (media almeno 5Kg/100Km) <p>ex Honda Accord metanizzata (a metano 4,8 Kg/100Km)
(ex Croma CHT metano 6,3 Kg/110 Km e 5 Km con un litro di benzina! )

#18
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 778 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio

Però nella lunga disamina, che ho letto velocissimamente, non mi pare venga considerato il tema del reperimento della materia prima (Litio attualmente) per le batterie e il problema del loro smaltimento.

Non che io sia a favore delle auto "termiche"

 

Il vero problema futuro è: togliere le auto dalle strade quanto più possibile!

E non sostituire queste a quelle



#19
mito1960

mito1960

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 815 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Susegana (TV), loc Ponte Priula
Non ricordo più ma mi sembra che la percentuale di litio per fare le batterie è molto bassa, ed è totalmente riciclabile, passano decine di anni di uso in auto e altrettante decine di anni di uso come accumulatori, prima di essere recuperato proprio perchè prezioso. Certo le miniere non sono il massimo, ma sono sempre esistite, per tante materie prime che utilizziamo, e di sicuro le ricerche proseguono molto veloci a far si che in futuro si useranno tecniche e materiali sempre meno impattanti. Eliminare il più possibile le auto? magari, è un'utopia, chissà se con il teletrasporto prima o poi.... :-)
Honda Civic Hybrid a metano!!! 260mila km agg.2018
(consumi: in media 3 Kg / 100 Km - rekord 2 Kg/100)
AMPERA EVer per primo uso di casa.
ex FIAT Multipla "aftermarket" per i viaggi di famiglia (media almeno 5Kg/100Km) <p>ex Honda Accord metanizzata (a metano 4,8 Kg/100Km)
(ex Croma CHT metano 6,3 Kg/110 Km e 5 Km con un litro di benzina! )

#20
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 778 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio

Non teletrasporto ma ad esempio

- ebikes

- bike & ebike sharing

- car sharing

- mezzi pubblici su ferro

- smart working

 

c'è gente che continua a usare l'auto per fare 2km e portare il figlio a scuola, poi torna a casa e la mette se va bene in box oppure in strada...






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users