Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Green Endurance, il campionato si apre nel segno di Ecomotori


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Redazione

Redazione

    Praticante Ecologista

  • Redazione
  • StellettaStelletta
  • 481 messaggi
  • Gender:Male
Si è conclusa la prima gara del Campionato Italiano Energy Saving, quest’anno denominato Green Endurance e riservato ai soli veicoli 100% elettrici. La competizione ha lo scopo di promuovere la mobilità sostenibile in tutto il territorio nazionale e far conoscere i veicoli 100% elettrici. L’efficienza energetica, lo stile guida, le strategie energetiche, l’analisi del percorso ed il rispetto dei tempi prestabiliti per percorrere i diversi settori, costituiscono i fattori determinanti per la classifica.

La gara inaugurale del Green Endurance si è tenuta a Cervesina, in provincia di Pavia, con partenze e arrivi dal prestigioso Castello di S.Gaudenzio. Su un tracciato di gara lungo complessivamente 515 km gli equipaggi sono entrati nel vivo della competizione venerdì alle ore 14.30 con una prova su strada di 62 km che ha sancito la Green Pole Position.

Ad aggiudicarsi la 1a Pole stagionale è stata la Renault Zoe di Ecomotori Estra Racing Team con il pilota Nicola Ventura navigato da Guido Guerrini; il Team Brianzolo ha così conquistato i 5 punti extra messi in palio grazie ad un consumo di 7,13 kWh.

Definito il nuovo ordine di partenza e ricaricate le auto elettriche nella suggestiva location del XIV secolo, i piloti sono partiti alla volta della gara vera e propria, suddivisa in 4 frazioni da 113,90 km (con rilevamenti segreti) tra le stupende colline dell’oltrepò Pavese e intervallate da “pit-stop” ricarica di 3 ore ciascuno.

Nel Charge Park by E-Station ed allestito con la collaborazione di Vado Elettrico, gli equipaggi si sono ricaricati ad un massimo di 7,4 kW (230 V – 32 A), come da regolamento. I piloti inoltre hanno potuto confrontarsi sui consumi delle proprie vetture e valutare le performance di batterie e caricatori.

La prova più impegnativa per gli equipaggi delle auto elettriche partecipanti è stata sicuramente quella che ha preso il via alla 1.00 di notte, mettendo a dura prova i nervi dei piloti. In questo tipo di competizioni forma fisica e lucidità mentale fanno la differenza nella graduatoria conclusiva. Mentre dal punto di vista tattico si è giocato tutto nelle ultime due prove, dove la gestione dell’energia è stata decisiva per arrivare al traguardo con la % residua di batteria più vicina possibile allo 0%.

Fin dai primi km la sfida è diventata un testa a testa tra la Nissan Leaf del RaceBioConcept Team di Vincenzo di Bella e Claudio Canale e la Renault Zoe di Ecomotori Estra Racing Team di Ventura-Guerrini.

Dopo quasi 28 ore di gara, nella classifica assoluta che combina le prove speciali con il consumo, è stata ancora la Renault Zoe di Ecomotori Estra Racing Team a svettare su tutti. Seconda classificata a breve distanza, la Nissan Leaf del RaceBioConcept Team mentre a chiudere il podio ancora una Nissan Leaf condotta da Alessandro Burgio e Pasquale Palermo.

Nella classifica valida per il Trofeo Energy Saving posizione invariata in vetta con la Renault Zoe di Ventura-Guerrini (57,760 kWh) seguita dalla Nissan Leaf di Burgio-Palermo (60,510 kWh) e dall’altra Nissan Leaf di Hegyes-Cassini (61,630 kWh).

Il prossimo appuntamento è fissato ad Adria (RO) il 12-13 Maggio.
 


Click here to view the article




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users